Anni 90

Si avverte una personalità che sa cogliere i momenti del suo vivere nell’impegno che trascende il mondo della musica per farsi testimonianza di fede. Nei tempi della vita quotidiana filtrati dalla nostalgia della memoria, non c’è manierismo, ma emerge una sorta di rivelazione illuminata delle cose, riviste sotto una luce diversa. In questi atti semplici – simboleggiati dal fatto che per il concerto si porta lo sgabello da casa per sentirsi comodo nell’accompagnarsi con la chitarra – c’è tutta l’indicazione del senso del legame stretto con le cose essenziali della vita.

Giorgio Medri
, Il Momento, dicembre 1999


Le sue canzoni fanno parte del patrimonio musicale italiano ed estero. Soprattutto hanno inciso sull’esistenza concreta di più generazioni, fissando prospettive di vita in chi , magari distrattamente, le ha udite e cantate da anni.

Luisa Vassallo
, Avvenire, 6 ottobre 1996