Gli anni '70

1971 - Incide presso l’editore Barbati di Modena il suo primo L.P. dal titolo “L’amore vero”.

1974 - Viene invitato al SACROSONG di Varsavia, la più grande manifestazione musicale clandestina dei paesi di oltre cortina: tra i mille esecutori Claudio Chieffo è l’unico italiano e canta le sue canzoni davanti al Cardinal Woityla e al Cardinal Wishinskji.

1975 - Nasce il suo primo figlio Martino. Di quest’anno sono Il popolo canta la sua liberazione e Martino e l’imperatore. La sua attività si intensifica nonostante il clima poco permissivo e una cultura sempre più a senso unico e, in occasione del rapimento e dell’assassinio di Aldo Moro e della sua scorta, nasce la canzone Favola.

1976 - Inizia la sua amicizia e collaborazione artistica con Fabrizio Scheda che, oltre ad accompagnarlo alla chitarra nei concerti fino al 1999, ha partecipato e tuttora partecipa alla concezione ed alla produzione dei suoi prodotti discografici.

1977 - Incide presso gli studi della Ricordi di Milano il suo secondo L.P. “ La casa” con la collaborazione artistica del M° Massimo Bernardini.

1979 - Pubblica per la editrice Città Armoniosa di Reggio Emilia un libro che contiene i testi e gli spartiti delle cinquantadue canzoni fino ad allora composte. In questi anni compie molte visite clandestine in Yugoslavia, Cecoslovacchia e Polonia per sostenere con i suoi canti la causa dei cattolici che in questi paesi sono emarginati e perseguitati.