Biografia essenziale

Nato a Forlì il 9 marzo 1945 è il cantautore cattolico più cantato al mondo.
Autore unico e assolutamente originale nel panorama della musica contemporanea, è unanimemente riconosciuto come uno dei capisaldi della musica d’autore e religiosa, dalla lunga storia e ricca creatività.
Ha iniziato la sua attività nel 1962, a seguito dell’incontro e dell’amicizia con Don Francesco Ricci e Mons. Luigi Giussani, portando in tutto il mondo il messaggio cristiano attraverso le sue canzoni con oltre 3.000 concerti.
La diffusione spontanea delle sue canzoni è il segno della rilevanza di un fatto creativo autenticamente popolare: lo scrittore russo Andrei Sinyavsky ha più volte detto che avrebbe voluto aver composto lui una canzone che esprimesse così fortemente l’idea di popolo come Il popolo canta la sua liberazione; il cantautore e scrittore Alexander Galic lo ha “nominato” erede e continuatore della sua poetica; il Card. Biffi ha definito la sua canzone Stella del Mattino la “Salve Regina” degli anni duemila.
Ha composto 114 canzoni e ha registrato numerosi LP, CD e DVD.
Nel 2006 è stato pubblicato da Ares il libro “La mia voce e le Tue Parole”, a cura di Paola Scaglione, contenente un’intervista e tutti i testi delle canzoni (ad esclusione dell’ultima “La Sorgente” composta pochi mesi prima della scomparsa).
Ha ricevuto nel 1981 il Premio Internazionale della Testimonianza dei valori umani e cristiani (in altri anni attribuito a Giovanni Testori, Antonino Zichichi, Lech Walesa e a Madre Teresa) e nel 2005 il premio Internazionale Calice d’oro; nel febbraio 2006 l’Università Cattolica “Nuestra Señora de la Asunción” del Paraguay gli ha conferito il “Premio Tommaso Moro”; nel 2008 ha ricevuto un riconoscimento alla memoria da Religion Today.
Ha cantato al Sacrosong Festival di Varsavia, unico musicista italiano tra quasi mille esecutori, davanti all’allora Cardinale di Cracovia Karol Wojtyla ed in seguito, per ben tredici volte e in diverse occasioni, davanti a Sua Santità Giovanni Paolo II al quale è dedicata la canzone La strada.
Il 19 agosto 2007 Claudio è tornato alla casa del Padre.
In seguito si è avviata la collaborazione con l’editrice Galletti-Boston per diffondere, promuovere e tutelare tutta l’opera di Claudio Chieffo.